Ministero Pubblica Istruzione MIUR

I.S.ME.D.A.è accreditata in forma definitiva, presso il Ministero dell’Istruzione per le attività di formazione manageriale del personale della Scuola

Regione Lazio

I.S.ME.D.A.è accreditata presso la Regione Lazio come struttura formativa per la formazione superiore e continua.

Regione Puglia

I.S.ME.D.A.è accreditata presso la Regione Puglia come struttura formativa per la formazione superiore e continua.

CONSULENZA e SUPPORTO
ai DIRIGENTI SCOLASTICI



Illustre Dirigente Scolastico,


ISMEDA ha progettato un nuovo servizio di “affiancamento” esclusivamente per chi come lei ricopre un ruolo sempre più arduo e gravoso, con l’obiettivo di fornirle un supporto specializzato per poter risolvere situazioni problematiche senza stress e con sicura competenza.

Su sua richiesta, potrà contare su un team di professionisti, suoi referenti di fiducia, cui rivolgersi per:

  • ottenere consigli,
  • definire le prassi operative più vantaggiose,
  • individuare le modalità più corrette per districare situazioni difficili.

Il nuovo servizio è rivolto anche a gruppi di Dirigenti Scolastici che abbiano stabilito tra loro relazioni di coordinamento formale o informale in relazione a problematiche comuni, la cui soluzione richieda l’intervento di consulenza e di supporto di esperti.

Augurandomi di aver colto un modo per permetterle di vivere il suo ruolo con maggiore serenità, attendo di sentirla telefonicamente anche per raccogliere la sua valutazione del servizio che le offriamo, di seguito presentato.

Con i migliori saluti,

Franco LO MAGLIO


Perché un Servizio di Consulenza e Supporto per Dirigenti Scolastici?


  • Le istituzioni scolastiche assumono sempre più le caratteristiche di organizzazioni complesse, nelle quali bisogna affrontare nel lungo e breve periodo, spesso quotidianamente, situazioni poliedriche che necessitano l’esercizio di conoscenze generali e specifiche, l’utilizzo di strategie decisionali e spiccate capacità di relazione: all’interno della scuola con il personale e gli alunni, all’esterno con le famiglie, gli Enti territoriali, le forze sociali e produttive, l’Amministrazione periferica e centrale della Pubblica Istruzione, le forze dell’ordine e la giustizia amministrativa, del lavoro, contabile e talvolta anche penale.
  • Come leader della comunità scolastica, il Dirigente costituisce quindi il riferimento cui tutti si rivolgono, stakeholders compresi, e da cui tutti si attendono indirizzi e azioni per la migliore soluzione dei problemi. Ne consegue che quasi sempre il Dirigente si trovi solo nell’ impostare i processi gestionali e le modalità per orientare e coinvolgere i membri dell’intera comunità.
  • Il risultato positivo del difficile lavoro del Dirigente è sicuram ente l’elemento propulsore della genesi di una struttura scolastica quale epicentro territoriale di una comunità di apprendimento.

Le competenze del team di professionisti Ismeda


Il team, coordinato dall’ispettrice Paola PUNTIERI, è composto sia da Specialisti del mondo scolastico sia da Consulenti e Docenti del mondo accademico o liberi professionisti, tutti qualificati conoscitori del contesto scuola e delle responsabilità di un Capo di Istituto:

  • Dirigenti Tecnici, Dirigenti Scolastici, DSGA, Esperti di Progetti Europei, Esperti di Orientamento, Esperti di Autovalutazione di Istituto, Esperti della Costituzione di reti interscolastiche per accordi a scopi diversi (formazione del personale, partecipazione a gare di appalto, acquisto di beni strumentali, partecipazioni a Bandi FSE o MIUR).
    Tra costoro segnaliamo Mauro ARENA, Anna ARMONE, Patrizia BERARDI, Dominique BERTRAND, Francesco BUTTURINI, Susanna GRANELLO, Cosimo GUARINO, Antonio LEO, Giuliano LIGABUE, Franca MARANGON, Carlo MARI, Giancarla MANDOZZI, Giovanni OLIVIERI, Virginia PISTOLA, Simonetta SALACONE, Guido SILIPO, Maurizio TIRITICCO, Angela ZAMPOGNA.
  • Consulenti (e docenti) di Sicurezza del lavoro (DLgs 81/08), Consulenti di Informatica, Consulenti di Privacy (DLgs196/2003), Consulenti per la Certificazione di Qualità, Consulenti del lavoro e delle relazioni sindacali, Avvocati civilisti e penalisti, Esperti di diritto amministrativo, Psicologi specializzati nei disturbi di apprendimento e nel disagio giovanile, Consulenti di comunicazione istituzionale, Consulenti per la gestione dei conflitti interpersonali e del clima e “benessere” a scuola.
    Tra costoro segnaliamo Lucia BARALDI, Maria DEFAZIO, Liana GERBI, Agostino PROIETTI, Alberto RICCI, Stefano SCHACHERL, Massimo VACCARO.

La pluralità di competenze del team rende flessibile la tipologia di servizio fornito in risposta ai diversi bisogni presentati dal o dai Dirigenti Scolastici:

  1. un intervento approfondito e circoscritto alla situazione localizzata,
    Contatti telefonici e per posta elettronica tra Dirigente ed esperti ISMEDA che permettano una soluzione immediata del problema presentato.
    L’intervento prevede anche l’analisi da parte dell’Esperto ISMEDA di eventuali documenti inviati dal DS, e la risposta tempestiva, supportata dall'inoltro di documentazione esplicativa, normativa e operativa.
  2. un’azione sinergica e coordinata qualora la situazione coinvolga molteplici aspetti da considerare per una soluzione tempestiva e ottimale.
    • FASE 1: Raccolta delle informazioni

      Presentazione da parte del Dirigente scolastico, che aderisce alla proposta ISMEDA, del caso concreto da affrontare.
      (primo contatto telefonico per inquadrare la situazione, secondo contatto on line, anche in Teleconferenza, per approfondire la situazione)
    • FASE 2: Analisi e sviluppo delle possibili soluzioni

      La situazione viene esaminata dal Coordinatore del team Ismeda, Ispettrice Paola PUNTIERI, per definire gli ambiti di analisi e i correlati esperti da coinvolgere.
      Il caso viene affrontato da tutti i punti di vista: dal quadro di riferimento normativo, agli organi e soggetti coinvolti, alle relazioni che è opportuno attivare, agli strumenti che bisogna utilizzare e a quelli che si consiglia di utilizzare, compresi gli atti di natura amministrativa quali decreti, circolari, delibere, contestazioni di addebito …
      E’ previsto il supporto nella partecipazione a progetti esterni, accordi di rete, consorzi … se il caso presentato lo prevede.
      Quindi le soluzioni individuate vengono messe per iscritto, verificandone la coerenza generale con il risultato ritenuto più vantaggioso sotto il profilo costi/benefici.
      (elaborazione in Ismeda, eventuali contatti telefonici per opportuni aggiornamenti)
    • FASE 3: Scelta della soluzione ottimale

      Presentazione delle possibili soluzioni al Dirigente.
      Scelta da parte del Dirigente di quella ritenuta più perseguibile nel proprio contesto scolastico.
      Definizione analitica del piano di attuazione e fornitura degli strumenti necessari così come specificato nella “FASE 2”.
      (contatti on line, anche più discussioni in Teleconferenza, eventuali 2 incontri)
    • FASE 4: Attuazione e monitoraggio

      Assistenza al Dirigente e al suo staff durante l’attuazione e monitoraggio dei risultati previsti in itinere e conclusivi.
      Agenda del Dirigente e del suo staff per eventuali azioni o controlli da effettuare successivamente.
      (contatti on line e telefonici)

Investimento economico


Il Servizio di Consulenza e Supporto ISMEDA, in relazione alle due tipologie standard di intervento A) e B), prevede:

  • Servizio di tipo A):

    ISMEDA offre gratuitamente un primo intervento di tipo A)
    Per un abbonamento di un massimo di 10 richieste effettuate nell’arco temporale di un anno solare
    il costo è di € 1.500.
  • Servizio di tipo B)

    si riferisce all’arco temporale di un anno solare, si articola in due pacchetti diversi per quantità di casi da risolvere e risorse professionali da impiegare.
    NB: il servizio può essere acquistato anche da massimo 5 dirigenti, accomunati da problematiche equivalenti.
    1. Interventi relativi a un massimo di 4 casi annuali proposti dal Dirigente Scolastico (o gruppo di Dirigenti) sui quali gli Esperti ISMEDA intervengono su tutti gli aspetti:
      costo € 1.000
    2. Interventi relativi a un massimo di 10 casi annuali proposti dal Dirigente Scolastico (o gruppo di Dirigenti) sui quali gli Esperti ISMEDA intervengono su tutti gli aspetti:
      costo € 2.300

      Per ciascuno dei due pacchetti, si offrono in aggiunta due incontri in presenza con gli Esperti ISMEDA nella sede scolastica indicata dal/i Dirigenti.
      Secondo le necessità, gli incontri possono svolgersi o singolarmente con lo stesso Dirigente (o gruppo di Dirigenti) o collettivi con il personale della/e scuola/e e gli Organi Collegiali, sulle tematiche oggetto del caso da risolvere: il costo aggiuntivo è di € 1.000 (escluse spese di trasferta degli Esperti).

Coordinamento delle Risorse professionali ISMEDA


Paola PUNTIERI

Consulente e membro del Comitato Scientifico Divisione Scuole I.S.ME.D.A.


Dirigente tecnico MIUR, in servizio fino al 10 gennaio 2010, presso l’USR Lazio, dove ha svolto negli ultimi anni la funzione di Coordinatore del Servizio ispettivo del Lazio.
Esperta di politiche formative, di problemi educativi a livello istituzionale-legislativo e metodologico-didattico e di amministrazione scolastica.
Laureata in Fisica presso l’Università La Sapienza, abilitata per l’insegnamento di Matematica e Fisica nella scuola secondaria di secondo grado.
Dopo l’insegnamento ha ricoperto il ruolo di Dirigente Scolastico nelle scuole secondarie di secondo grado e successivamente quello di Dirigente Tecnico del settore di Matematica e Fisica per la scuola secondaria di secondo grado.
In qualità di Dirigente Tecnico, ha svolto attività di docenza nei corsi formativi per i dirigenti scolastici, attività di formazione per i docenti della scuola secondaria di II grado, attività formativa sul tema degli esami di Stato sia del primo che del secondo ciclo di istruzione.
Ha partecipato alla valutazione SIVADIS dei dirigenti scolastici.
Ha partecipato ai gruppi di lavoro sull’alternanza scuola lavoro.
Ha partecipato, in qualità di referente responsabile tecnico, alle iniziative del MIUR sulla riforma degli ordinamenti del primo e secondo ciclo e sull’obbligo scolastico.
E’ stata referente regionale per gli esami di Stato del II ciclo ed ha partecipato all’elaborazione delle tracce dei temi per gli esami di Stato nel settore della matematica e della fisica.
E’ stata coordinatore del Gruppo di lavoro istituito presso l’Ufficio scolastico regionale per il Lazio sulla riforma degli ordinamenti sia del primo sia del secondo ciclo di istruzione.
E’ stata presidente del GLIP (Gruppo di lavoro interistituzionale provinciale per l’handicap) di Rieti.
Autrice di numerosi documenti sugli ordinamenti scolastici, sugli esami, sull’organizzazione scolastica, sulle competenze degli organi collegiali e monocratici della scuola autonoma e di pubblicazioni sui medesimi temi.
In qualità di Coordinatore del Servizio ispettivo del Lazio, ha inteso strutturare il servizio di consulenza e di supporto alle scuole, proprio della funzione ispettiva, organizzando, sulle tematiche più complesse del sistema scolastico, periodiche conferenze di servizio dei dirigenti scolastici delle scuole del territorio laziale con l’obiettivo di fornire indicazioni e operare scelte partecipate e condivise dai diversi dirigenti che si sono, in tal modo, confrontati tra loro non episodicamente e sotto la guida degli ispettori.